Artinside Gallery (Gennaio 2021)

Dal 1 al 31 gennaio 2021, Evi Baloo (Grecia), Carole Bécam (Francia), Renzo Bemporad (Italia), Carla Frank (Paesi Bassi), Natia Kanelis (Georgia), Fotini Karavasili (Grecia)  Panagiotis Mamatzaki (Grecia)  Dekit Painter (Francia), John Platings (France, UK),  Helgard Wertel (Germania, Spagna) espongono le loro opere all’interno di Artinside Gallery, la prima galleria d’arte senza pareti, in realtà aumentata.

Curatore: Maddalena Grazzini.

 

 

 

Brevi informazioni sugli artisti

Evi Baloo

Ha studiato pittura a Roma e fotografia a Bologna. Dal 2012 ha partecipato a numerose mostre collettive e personali. Nel 2020 ha vinto diversi premi:  Gold Mental e  Silver Mental all’Olympic Photo Circuit Greece.

Carole Bécam

Carole Bécam è un’artista ed una pittrice. Spinta fin dai suoi primi esperimenti pittorici dal desiderio di trascendere la materia mescolando colori e luce, da allora ha esplorato nuove strade sulle sue tele.

Renzo Bemporad

Nato a Venezia nel 1932, si trasferisce con la famiglia a Firenze all’età di sei anni, Renzo Bemporad ha vissuto la guerra, le leggi razziali e l’Olocausto, che hanno cambiato la vita di molte famiglie ebree come la sua. All’età di 18 anni entra come ragioniere in una società di bomboniere a Firenze per soddisfare le esigenze della famiglia. Ha fatto carriera, si è sposato e ha continuato in privato a coltivare il suo segreto amore per la fotografia e la poesia. In Artinside Gallery presenta alcuni scatti del suo viaggio a Parigi in Lambretta, 1962.

 

Carla Frank

Mi chiamo Carla Frank, ho 74 anni e sono olandese. L’ispirazione per dipingere è sempre stata lì. Con una famiglia e un lavoro a tempo pieno, dopo il mio pensionamento nel 2011, ho potuto iniziare questa passione e ho iniziato a prendere lezioni. Sebbene io sia autodidatta, le lezioni mi hanno aiutato ad arrivare dove sono oggi. Seguo ancora le lezioni.

Natia Kanelis

Mi chiamo Natia Dolidze. Sono nata e cresciuta a Tbilisi, la capitale della Georgia. Durante il periodo scolastico, mi piaceva recitare in teatro, dipingere e modellare con la cera. Nel 2006 mi sono trasferita a Monaco in Germania, dove ho vissuto con mio marito e nostro figlio, prima di trasferirci nel 2011 a L’Aia, nei Paesi Bassi. 5 anni fa ho iniziato a lavorare intensamente. Mi sto preparando per la mostra di Grandiose. Negli ultimi 2 anni, dipingo intensamente, ma in futuro ho in programma molto di più.. Il mio impegno e il mio tempo libero sono stati dedicati alla pittura e alla modellazione, per poter presentare il mio lavoro in una mostra d’arte. Dipingo con olio e acrilico, e faccio modelli con l’argilla. Ho anche scoperto l’emozione, la sfida e la particolarità della pittura in acrilico su vetro, senza conoscere il risultato finale.

Fotini Karavasili

Dipinge fin da giovanissima e ha studiato pittura per tre anni in un laboratorio di arti visive e plastiche, a Salonicco. Si occupava di graffiti ed era membro del consiglio di amministrazione dell’associazione locale di artisti di arti visive di Patra Kostis Palamas. Ha partecipato a numerose mostre di pittura dal 2011 ad oggi.  Ha inoltre partecipato a simposi d’arte del comune di Patrasso. Le piace dipingere il surrealismo e l’espressionismo astratto.

Panagiotis Mamatzaki 

Lo “sguardo” è un modesto invito a partecipare alla vita dell’altro. Il mio scopo è rendere ogni persona un protagonista, e diventare un trovatore della sua vita.

Dekit Painter

Marc Dequidt alias Dekit Painter, ha iniziato a dipingere ad olio dall’età di 7 anni. Ha vissuto la sua infanzia a Tahiti. Tornato in Francia ha fondato uno studio di arte grafica e poi una tipografia. Quindi ha dedicato 20 anni alla creazione e al restauro di vetrate in Europa e nel Maghreb. Tutta la sua attività professionale si è sempre basata sull’immagine. Le sue creazioni sono la sintesi di culture diverse,  tinta da una nota di umorismo o erotismo.

John Platings

Ha studiato alla St. Martin’s School of Art di Londra. Dopo essersi concentrato su opere di installazioni astratte, è tornato al lavoro figurativo.

Helgard Wertel

Nata in Germania, Helgard Wertel ha studiato storia dell’arte e filosofia all’Università di Heidelberg. Ha vissuto e lavorato in diversi paesi come ballerina, fotografa e artista visiva.

 

Artinside Gallery è la prima galleria d’arte senza pareti, in realtà aumentata, che definisce un nuovo concetto di spazio espositivo e si adatta al profondo cambiamento che in questo periodo sta investendo anche il settore dell’arte.  Le opere vengono mostrate fluttuanti nello spazio, come appese a pareti ideali, a grandezza naturale, e sono arricchite da un commento audio in perfetta sintesi vocale. La galleria viene creata in tempo reale davanti ai visitatori, ovunque si trovino. Artinside Gallery viene aggiornata mensilmente tramite una piattaforma di cloud computing, che permette ai visitatori di vivere l’esperienza di una vera galleria d’arte, che ogni mese viene aggiornata con nuove mostre.

 

 

error: Content is protected !!